Telefono:  +39 015 0991868  |  Email:  info@palazzogromolosa.it  |  Corso del Piazzo 22/24, 13900 Biella (BI), Italia

Selvatica – Arte e Natura in Festival 10ª edizione

Selvatica – Arte e Natura in Festival 10ª edizione

Selvatica festeggia i suoi primi dieci anni

Dal 20 aprile al 21 luglio 2024 al Polo Culturale di Biella Piazzo ritorna la natura con la decima edizione di Selvatica - Arte e Natura in Festival.

La storica cornice di Biella Piazzo si veste a festa per celebrare il decimo anniversario dell’evento biennale organizzato da Palazzo Gromo Losa Srl e ideato da E20Progetti e da Fondazione Cassa di Risparmio di Biella interamente dedicato alla natura e all’ambiente che riunisce artisti, fotografi, creativi e ricercatori in un insieme di proposte che coniugano mostre di pittura, fotografia, scultura, laboratori didattici ed eventi collaterali con un unico fine: la salvaguardia e la tutela dell’ambiente.

Le mostre sono curate da Lorenza Salamon per la parte artistica e da Fabrizio Lava per la parte fotografica.

Natura d’Oriente

Questa edizione di Selvatica si apre all’Oriente con una mostra d’eccezione dei due Maestri incisori giapponesi Hokusai e Hiroshige.

Le sale di Palazzo Gromo Losa ospiteranno oltre quaranta silografie a tema ornitologico e botanico provenienti dal Museo d’Arte Orientale “Edoardo Chiossone” di Genova, una delle maggiori collezioni pubbliche italiane in ambito d’arte orientale, e dal Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo (Ravenna).

L’esposizione si sviluppa come un racconto delle quattro stagioni e permette di comprendere totalmente il "mondo fluttuante" di due Maestri che hanno saputo interpretare la natura, gli animali, i fiori e i paesaggi tramite una suggestione di linee e colori inedite.

Un linguaggio la cui forza interpretativa ha influenzato il gusto occidentale, soprattutto degli Impressionisti.

Katsushika Hokusai, Sotto l’onda al largo di Kanagawa, 1895-1915 circa, collezione privata in comodato presso Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo

La personale di Gianni Lucchesi

Tra le mostre in programma anche Motus di Gianni Lucchesi, che si è classificato al primo posto nel concorso Be Natural/Be Wild promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella in occasione di Selvatica 2022. Insieme al contributo dell’architetto Julia Caracciolo, Lucchesi ha costruito un percorso studiato e pensato per gli spazi affrescati e imponenti di Palazzo Ferrero.

Un’esposizione evocativa, che attraverso grandi dipinti realizzati con bitume e tecniche miste sculture in ferro e bronzo permette di meditare sui grandi temi che negli ultimi anni sono al centro della cultura occidentale, come la sostenibilità ambientale.

Skua Nature e Glanzlichter: un album fotografico del nostro pianeta

Per la prima volta al Festival sarà poi presente Skua Nature, gruppo leader nell’accompagnamento alla fotografia naturalistica, che attraverso la gestione di numerose riserve naturalistiche, progetta, sviluppa e attiva azioni dedicate alla conservazione e a studi sulla biodiversità, usufruendo di fondi provenienti da attività legate al turismo naturalistico, in collaborazione con organizzazioni pubbliche o private di tutto il mondo. 

In mostra a Palazzo Gromo Losa oltre quaranta fotografie di Iago Corazza e dello staff di Skua Nature scattate durante i workshop di fotografia naturalistica e antropologica promossi in Romania, Norvegia e Spagna

Sempre la fotografia sarà protagonista a Palazzo Ferrero con Glanzlichter, il concorso naturalistico più importante della Germania, a cui ogni anno partecipano migliaia di fotografi; un viaggio in tutto il mondo attraverso una selezione unica di magnifiche immagini, da paesaggi ad animali in natura.

Un viaggio tra i vegetali che credono di essere animali

A Palazzo Gromo Losa troverai anche la mostra scientifica Piante guerriere – Viaggio tra i vegetali che credono di essere animali a cura di Raffaella Fiore e Francesco Tomasinelli, in collaborazione con l’Orto Botanico Città Studi di Milano, Università degli Studi di Milano.

Protagoniste di questa mostra sono le piante che fanno tutto quello che non ci si aspetterebbe da un vegetale. Sono guerriere perché in grado di aggredire e mangiare gli animali come fanno i carnivori. Oppure perché riescono a spostarsi in modi del tutto inattesi, con semi simili ad alianti ed elicotteri oppure grazie a uncini che si conficcano nei mammiferi.

La mostra presenta dal vivo alcune delle piante più sorprendenti del mondo vegetale, le cui caratteristiche sono illustrate anche da grandi pannelli fotografici e da video, che svelano gli aspetti meno noti dei protagonisti della mostra. Inoltre la mostra si avvale anche di alcuni insetti dal vivo, che hanno con le piante un rapporto molto stretto.

Allo Spazio Cultura i concorsi Be Natural/Be Wild e Nord Ovest Naturae

Infine, come nelle ultime edizioni, lo Spazio Cultura della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella accoglierà le mostre con le opere finaliste dei due concorsi legati a Selvatica.

Dal 20 aprile al 9 giugno toccherà a Be Natural/Be Wild, concorso artistico indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella per dare spazio all’arte che racconta la Natura, giunto alla quarta edizione.

A seguire, dal 15 giugno al 21 luglio, sarà la volta di Nord Ovest Naturae Photo Contest, giunto alla sesta edizione, concorso fotografico nazionale indetto da E20Progetti, WWF Oasi e Aree Protette Piemontesi e Associazione Stilelibero con il sostegno di Banca Sella, che premierà le migliori immagini scattate nei territori di Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta

Dal 20 aprile al 21 luglio 2024

 

Biella, Palazzo Gromo Losa (Corso del Piazzo 22/24)

e Palazzo Ferrero (Corso del Piazzo 29)

Sabato e domenica h 10.00-19.00

25-26 aprile, 1° maggio e 2 giugno h 10.00-19.00

 

Biglietteria unica a Palazzo Groma Losa

 

Intero: 10,00 € / Ridotto: 8,00 € / Ridotto scuole: 3,00 €*

*Gratuito per gli studenti delle scuole della Provincia di Biella

 

Biglietto ridotto: under 25, over 65, gruppi di almeno 12 persone, studenti universitari con tesserino, Soci FAI, Amici di Castelli Aperti, Soci Plein Air, CartaEffe Feltrinelli, AIGO Card e Soci AIGO, Soci CAI, biglietto Candelo in Fiore, Soci Nova Coop, Soci UPBEduca, Soci WWF, biglietto Giardino Botanico di Oropa, biglietto/abbonamento concerti Fondazione Accademia Perosi

 

Biglietto gratuito: under 6, disabili + 1 accompagnatore, insegnanti se accompagnano una classe, Abbonamento Musei Piemonte Valle d’Aosta, Voucher Museo Banca di Asti, giornalisti con patentino, guide turistiche con patentino

Visite didattiche e laboratori per le scuole

Info e prenotazioni fino a esaurimento posti:

015 2523058 / 370 3432114 / coop.clorofilla@gmail.com


Gruppi e visite guidate (max 30 persone)

Visita guidata adulti in orario di apertura (durata 60’): € 100,00

Visita guidata adulti in orario di chiusura e/o in lingua (durata 60’): € 120,00

Visita singoli (durata 60’): € 7,00 per ogni partecipante

Info e prenotazioni: selvatica2024@coopculture.it

 

Per ulteriori informazioni e il calendario completo degli eventi legati a Selvatica visita il sito www.selvaticafestival.net

Come raggiungerci

Biella si trova all’incirca a metà strada tra Torino e Milano.

Se arrivi in auto: Una volta raggiunto il centro ti consigliamo di salire al borgo del Piazzo con la suggestiva Funicolare (si prende in Piazza Curiel ed è gratuita). Una volta salito al Piazzo vai a sinistra, attraversa Piazza Cisterna e prosegui per circa 5 minuti a piedi fino a Palazzo Gromo Losa, che troverai alla tua destra. In alternativa puoi lasciare l’auto al “Parcheggio del Piazzo” (gratuito) salendo da Via Ivrea/Via Mentegazzi e raggiungere il borgo del Piazzo attraverso il comodo ascensore all’interno del parcheggio. Palazzo Gromo Losa sarà alla tua destra una volta giunto sul Corso del Piazzo..

Se arrivi in treno: Dalla stazione di Biella San Paolo prendi l’autobus (linee 360 e 900) e scendi in Piazza Curiel, poi sali al borgo del Piazzo con la Funicolare (gratuita). Una volta salito al Piazzo vai a sinistra, attraversa Piazza Cisterna e prosegui per circa 5 minuti a piedi fino a Palazzo Gromo Losa, che troverai alla tua destra.

Ottieni indicazioni stradali