Telefono:  +39 015 0991868  |  Email:  info@palazzogromolosa.it  |  Corso del Piazzo 22/24, 13900 Biella (BI), Italia

Seguici sui social: 

Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni - IV edizione

Dal 16 Ottobre 2021 al 9 Gennaio 2022

Ritorna Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni

Un progetto a cura di Fabrizio Lava

Dal 16 ottobre 2021 al 9 gennaio 2022 Palazzo Gromo Losa ospiterà – insieme ai vicini Palazzo Ferrero e Palazzo La Marmora – la IV edizione della rassegna Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni, un progetto a cura di Fabrizio Lava (Associazione StileLibero), che indaga i molteplici significati della parola viaggio attraverso mostre, incontri e workshop che interagiscono fra loro.

Fil rouge dell’iniziativa è il viaggio come scoperta, ricerca dell’ignoto, esperienza che arricchisce, occasione insostituibile di confronto reale, e non solo virtuale, con l’altro, con il diverso da noi, e oggi anche una indagine sulla sostenibilità del viaggio a cui tutto il festival è dedicato.


Il viaggio è un tema antico quanto l’uomo, da sempre abituato a spostamenti e migrazioni. Si affronta un viaggio per esplorare paesi sconosciuti, per fuggire dalla banalità del quotidiano, per rincorrere l’esotico, conoscere altre culture, costruire nuove relazioni personali. Alcuni viaggiano per piacere, altri per necessità, magari alla ricerca di una serenità che hanno perduto nella loro casa, altri ancora per affari oppure camminando e pregando verso un luogo di fede.

Le mostre

Cuore della manifestazione saranno le mostre ospitate nei tre palazzi del Polo Culturale di Biella Piazzo (biglietteria a Palazzo Ferrero).

Si comincia con “I Viaggi delle balene”, acquarelli di Giorgio Maria Griffa dedicati alle megattere e al capodoglio, mentre Massimiliano Zaffino ci porta a passeggio tra i ricordi con i suoi collage nella mostra “Cartoline della Mente”. Si prosegue con “La pratica del bianco”, una tecnica che Paola Anziché attraversa utilizzando come suo mezzo espressivo le fibre, intrecciate e modellate in sculture morbide, abitabili, vive e sospese, e “Viaggiatori sempre, con ogni mezzo” di Guido Tassini, un viaggio nel tempo e nella fantasia.


Tra le mostre fotografiche “Ciak si gira per il Belpaese”, i luoghi del cinema interpretati dai fotografi Neos, e “Daidaidai”, il viaggio di Danilo Ragone e Luca Paiardi in sella alle loro carrozzine raccontato dagli scatti di Gabriele Bertotti, una mostra fotografica allestita con la colonna sonora dell’ottimismo. A cura del CAI Sezione di Biella, invece, la mostra “Antarctica Expedition 2020”, fotografie di Gianluca Cavalli, Manrico Dell’Agnola e Marcello Sanguineti, un racconto delle esplorazioni del mese di gennaio 2020 nella Penisola Antartica. Tornano, inoltre, gli autori del Fotoclub Biella, abili cacciatori di immagini che spaziano nei clic digitali di oggi, nella mostra “4X10”. Infine “#Innamoratidelbiellese”, un archivio di fotografie ad alta risoluzione di #ADBiella Proiezione Digitale.


Discorso a parte merita l’esposizione di alcune opere della collezione Valeria Belvedere di Hidetoshi Nagasawa e Giacinto Cerone che rendono omaggio alla gallerista, recentemente scomparsa, in un viaggio ideale tra il loro lavoro in occasione della apertura della Casa Museo Valeria Belvedere a Pollone.

Il Festival

La rassegna Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni sarà preceduta dall’omonimo Festival, che prevede un fitto calendario di incontri e workshop, inaugurato venerdì 15 ottobre alle 18.30 con un incontro con la giornalista Giuliana Sgrena dedicato al mondo arabo e l’Afghanistan a Palazzo Ferrero.


Tra gli eventi a Palazzo Ferrero si segnala l’incontro con Danilo Ragona, Luca Paiardi e Gabriele Bertotti che dialogheranno con Irene Cabiati (La Stampa - NEOS) e Fabrizio Lava e la presentazione dei libri L’Italia è un sentiero, storie di cammini e camminatori (Laterza 2019) di Natalino Russo giornalista e fotografo, specializzato in speleologia e outdoor e Città da sfogliare (Tarka 2021) di Riccardo Jannello a cura di Giornalisti di Viaggio Associati | neosnet.it. Il Caffè letterario VocidiDONNE ospiterà lo spettacolo “Gli occhi di Vivian Maier - I’m camera” di e con Roberto Carlone, una storia di tempi sbagliati, un racconto sul binomio fotografia-vita, sulla forza e sul mistero di una donna sola e forte che ha abbracciato il mondo. Infine non mancheranno i workshop a cura delle associazioni del territorio e per i più piccoli sono previsti laboratori didattici itineranti tra le affascinanti esposizioni della rassegna a cura di Clorofilla Soc. Coop.


Per il programma completo visita il sito di Palazzo Ferrero.

Info e Orari

Dal 16 Ottobre 2021 al 9 Gennaio 2022

Venerdì 15.00-19.00

Sabato e domenica 10.00-19.00

28-29-30 dicembre, 4-5-6 gennaio 15.00-19.00

Chiuso 24, 25, 31 dicembre e 1° gennaio

Palazzo Gromo Losa: Corso del Piazzo 24, 13900 Biella

Biglietteria a Palazzo Ferrero (Corso del Piazzo 29, Biella)
Il biglietto è valido per un solo ingresso alle sedi espositive e ha validità per tutta la durata dell’apertura delle mostre.


Biglietto unico d’ingresso per le tre sedi espositive
Intero € 8,00 / ridotto € 6,00


Ridotto:
Ragazzi dai 15 ai 25 anni, Amici di Castelli Aperti, soci Plein Air, soci UPBEduca - UniversitĂ  Popolare Biellese, soci FAI, soci BI-BOx Art Space, soci BI Young, soci Touring Club, soci COOP, dipendenti CittĂ  di Biella, titolari Carta PiĂą e Carta MultiPiĂą Feltrinelli, Torino + Piemonte Card, gruppi organizzati e comitive da 15 persone (con un accompagnatore gratuito), Carta Musei Biellesi.

Gratuito:
Abbonamento Musei Piemonte Valle d’Aosta, diversamente abili + accompagnatore, guide turistiche abilitate e accreditate, giornalisti accreditati, bambini fino ai 14 anni.


Didattica
Ideazione e conduzione a cura di Clorofilla Soc. Coop.
015 2523058 / 370 3432114 / coop.clorofilla@gmail.com

Per informazioni

www.palazzoferrero.it
info@palazzoferrero.it | +39 388 5647455

Ufficio stampa

Spaini & Partners: www.spaini.it
guido.spaini@spaini.it / 3498765866
tommaso.spaini@spaini.it / 3400510214

Un progetto di

Fabrizio Lava, Associazione StileLibero


In collaborazione con

Neos, Bi-BOx Art Space, Associazione Creativecomics, VocidiDONNE, Fotoclub Biella


Partners

CAI Biella, Area B, ME\BO, UPB Educa, Il Tucano Viaggi Ricerca


Sedi espositive

Palazzo Ferrero, Palazzo Gromo Losa, Palazzo La Marmora


Sponsor

Santo Stefano Spa Relais, Casaforte, Qquanti


Sponsor tecnici

OrangePix, Fonte Guizza, Giardino Colori


Con il sostegno di

Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa Risparmio di Biella, Fondazione CRT, Regione Piemonte


Patrocinio

CittĂ  di Biella


Partners

ATL Biella Valsesia Vercelli, #ADBiella, Discover Biella

Costruisci la tua visita nel Biellese

Non solo il borgo del Piazzo

La visita alla mostra è l’occasione ideale per un weekend alla scoperta del nostro territorio. Storia e archeologia industriale, tanta natura a pochi passi dalla cittĂ  con aree verdi d’eccezione come il Parco Burcina e l’Oasi Zegna, il Santuario di Oropa e gli altri luoghi dello spirito, il Ricetto di Candelo, gioiello del Medioevo splendidamente conservato, il Lago di Viverone e tanto altro ancora. Senza dimenticare i sapori della cucina piemontese, i nostri vini pregiati e il “saper fare” tessile che nel 2019 è valso a Biella l’entrata nel network delle CittĂ  Creative Unesco. 

Scopri di piĂą

Come raggiungerci

Biella si trova all’incirca a metà strada tra Torino e Milano.
Se arrivi in auto: Una volta raggiunto il centro ti consigliamo di salire al borgo del Piazzo con la suggestiva Funicolare (si prende in Piazza Curiel ed è gratuita). Una volta salito al Piazzo vai a sinistra, attraversa Piazza Cisterna e prosegui per circa 5 minuti a piedi fino a Palazzo Gromo Losa, che troverai alla tua destra. In alternativa puoi lasciare l’auto al “Parcheggio del Piazzo” (gratuito) salendo da Via Ivrea/Via Mentegazzi e raggiungere il borgo del Piazzo attraverso il comodo ascensore all’interno del parcheggio. Palazzo Gromo Losa sarà alla tua destra una volta giunto sul Corso del Piazzo.
Se arrivi in treno: Dalla stazione di Biella San Paolo prendi l’autobus (linee 360 e 900) e scendi in Piazza Curiel, poi sali al borgo del Piazzo con la Funicolare (gratuita). Una volta salito al Piazzo vai a sinistra, attraversa Piazza Cisterna e prosegui per circa 5 minuti a piedi fino a Palazzo Gromo Losa, che troverai alla tua destra.

Ottieni indicazioni stradali

Hai bisogno di piĂą informazioni?

Contattaci subito